Antonio Di Pietro, la Tav e i Noglobal

13 06 2007

ANTONIO DI PIETRO, ministro delle Infrastrutture, in merito alla discussione finale sulla TAV:
“Il confronto sulla Tav? Sarà con i cittadini della Val di Susa e non con i no global sfasciacarrozze”.

PESI MEDIA: i no global sono un problema secondario, infatti se la Tav verrà cassata non ci saranno neppure le carrozze da sfasciare.

Annunci




Montezemolo, la Tav e il Sudamerica

28 02 2007

LUCA DI MONTEZEMOLO, presidente di Confindustria, in merito alla volontà delle imprese cui erano stati assegnati i lavori della TAV (ci sono tutte le maggiori aziende costruttrici italiane) di richiedere risarcimenti milionari a causa del continuo tergiversare del Governo Prodi: “Sugli appalti per la Tav, quando si dice che li cancelliamo o non li cancelliamo, bisogna stare molto attenti. Altrimenti l’Italia diventa come un Paese come il Sudamerica di una volta: senza regole”.

PESI MEDIA:  Montezemolo mai avrebbe pensato di dover invidiare il decisionismo dittatoriale del rosso conducator venezuelano, in arte Chavez.





Le Alpi, Padoa Schioppa e Annibale

19 02 2007

ALESSANDRO BIANCHI, ministro dei Trasporti, in merito alle dichiarazioni di Padoa Schioppa sulla TAV, la linea ad alta velocità Torino-Lione: “Padoa Schioppa ha ribadito un concetto che abbiamo tutti chiaro e cioè che la linea ad alta velocita’ del corridoio 5 deve passare al di sotto delle Alpi.”

PESI MEDIA:  grazie ai luminari Bianchi e Padoa Schioppa ora sappiamo con certezza che l’uomo ha raggiunto nuovi picchi tecnologici rispetto a quando gli elefanti di Annibale passavano sopra le Alpi. Da qui il nome “linea ad alta velocità”.





Treno in arrivo al binario Veltroni

22 01 2007

WALTER VELTRONI, sindaco di Roma, in merito alla polemica sul suo impegno non mantenuto di intitolare la stazione di Roma all’ex papa Giovanni Paolo II: non era un’intitolazione, ma una semplice dedica fatta in un luogo adatto a ricordare il Papa del viaggio e dell’incontro, della pace e del dialogo.

PESI MEDIA:  ora il nome Termini si addice ancora di più alla stazione di Roma: Stazione Termini… sì, delle bugie veltroniane.