Madame Royal doveva ascoltare Prodi

5 02 2007

EVELYNE PATHOUOT, ex alter ego dell’attuale candidata socialista francese Ségolène Royal (il suo ruolo consisteva nell’eseguire nel feudo elettorale della Royal – le Deux Sèvres, circoscrizione della Francia occidentale – gli ordini che la deputatessa impartiva da Parigi): Ségolène Royal è una donna ambiziosa, calcolatrice e autoritaria, pronta a tutto per sedersi sulla poltrona più importante dello Stato. E’ superficiale e dispersiva, poco avvezza ad approfondire i propri dossier e a pronunciarsi su di essi in modo competente. Sono perplessa sulla sua campagna elettorale e provo anche una certa compassione. Conoscendola, ho l’impressione che si sia impegnata in un’impresa troppo grande per lei. Certamente non avrà il mio voto: la conosco troppo bene per non essere spaventata dall’idea che possa guidare la Francia.

PESI MEDIA:  madame Royal dovrebbe integrare nella sua strategia elettorale qualche cena di lavoro con Prodi. Eh sì, quest’ultimo ha cercato già 2 volte di impegnarsi in un’impresa troppo grande per lui, riuscendoci purtroppo. Gli italiani però non si spaventano mai abbastanza, masochisti fino in fondo. Vive la France!

Annunci