Il comunista Rizzo, gli americani e il nazismo

5 03 2007

MARCO RIZZO, eurodeputato del PDCI, dopo l’attentato su una strada afghana tra Jalalabad e il confine pachistano contro un convoglio di marines di un kamikaze alla guida di un minibus imbottito di esplosivo, a cui è seguita una lunga sparatoria causata dalle raffiche di kalashnikov sparate dagli attaccanti mescolati alla folla, con il sanguinoso bilancio di 16 civili uccisi e 34 feriti: “Gli americani a Jalalabad fanno rappresaglia come i nazisti”.

PESI MEDIA:  dopo tale affermazione Marco Rizzo per rappresaglia andrebbe messo spalle al muro e “fucilato” a suon di cavoletti di Bruxelles.





La senatrice Binetti e la devianza omosessuale

5 03 2007

vladimir_luxuria.jpgPAOLA BINETTI, senatrice teodem della Margherita, in merito al tema della omosessualità: “L’omosessualità è una devianza della personalità, un comportamento molto diverso dalla norma iscritta in un codice morfologico, genetico, endocrinologico e caratteriologico”.

PESI MEDIA:  in effetti Vladimir Luxuria morfologicamente ha un nasone da pugile e mascella alla Ridge. Geneticamente ha tutti i cromosomi al loro posto nelle mutande. Endocrinologicamente emette sudore da vero macho. Caratteriologicalmente s’incazza come un qualunque scaricatore di porto.
La devianza della personalità è evidente dal fatto che è alleato politico della Binetti.
Ora ne siamo certi, per il codice Binetti Vladimir è un vero omosessuale.





La memoria della stupidità

7 02 2007

GIOVANNI RUSSO SPENA, senatore di Rifondazione Comunista, nel luglio 2005 parlo così del decreto Pisanu mirato all’inasprimento delle pene per gli ultrà: “Questo governo (Berlusconi) ha un’ossessione: reprimere ogni forma di conflitto sociale. Le misure adottate dal Consiglio dei ministri in tema di disposizioni antiviolenza negli stadi si muovono esclusivamente in questa direzione. Con le misure adottate si è deciso di utilizzare gli stadi come laboratorio. Come dire: oggi gli stadi, domani i cortei. L’istituzione della figura dello steward punta a militarizzare lo stadio attraverso figure civili. Il passo successivo è la militarizzazione della società”.

PESI MEDIA:  alla memoria queste parole verranno incise sulla lapide del poliziotto Raciti, mentre la società militarizzata prega affinché i Russo Spena e i Caruso vengano usati come cavie da laboratorio al posto dei criceti.
A quale fine? Individuare e sconfiggere i geni della miopia e della stupidità. 
Probabilità di successo? Ottime, in lor signori tali geni hanno dimensioni visibili ad occhio nudo.





Francesco Caruso il pacifinto

6 02 2007

FRANCESCO CARUSO, deputato di Rifondazione Comunista nonché leader dei no-global napoletani, in merito alla morte del poliziotto Raciti durante gli scontri di Catania: “La morte di un agente vale come quella di un ultrà. La polizia è poco addestrata, sa solo manganellare nel mucchio”.

PESI MEDIA:  la presenza di Caruso in parlamento al contrario non vale nulla e tale no-global pacifinto meriterebbe tante sonore sculacciate sul sedere, date col manganello pesante ovviamente. Così si addestra all’educazione civica.





Razzismo comunista

24 12 2006

DOLCE e GABBANA, noti stilisti, raccontano in tv un episodio su Clio Napolitano, moglie del capo dello Stato: la signora Napolitano ha chiamato Naomi Campbell “brutta negra”.

PESI MEDIA: i soliti Comunisti di facciata, non erano loro a professare l’uguaglianza sociale? Sì, che il razzismo è uguale per tutti.