I comunisti, Endemol, Rai e Mediaset

15 05 2007

Il Partito Dei Comunisti Italiani si esprime così in merito all’acquisizione di Endemol da parte di Mediaset:
“Chiediamo l’azzeramento di tutti i contratti esterni della Rai, visto che fra i principali fornitori c’è la Endemol”.

PESI MEDIA: ispirandosi alla richiesta del PDCI Mediaset tramite Endemol ha ideato un nuovo format da vendere alla Rai, “Affari vostri“.





A sinistra scoprono i guai dell’immigrazione clandestina

8 05 2007

CORRADO AUGIAS, noto giornalista, sul sito di Repubblica commenta così una lettera di un lettore di sinistra fortemente preoccupato per il fenomeno immigrazione clandestina:
1 – “Dobbiamo avere il coraggio di dire che non è più di destra ammettere che la criminalità e il disordine sociale rappresentano un problema grave per l’equità della nostra convivenza”.

PESI MEDIA 1: Augias ha scoperto l’esistenza della criminalità bipartisan. 

2 – “Non si possono lasciare impegni così delicati alla destra, che li assolverebbe a modo suo, con brutalità cieca”.

PESI MEDIA 2: per fortuna tali impegni verranno assolti dal buonismo miope dell’ Amato Ferrero Show.





Il ministro Ferrero e il buco nero della democrazia

26 04 2007

PAOLO FERRERO, ministro della Solidarietà Sociale, in merito al nuovo disegno di legge sull’immigrazione che prevede anche la riduzione dei Centri di Permanenza Temporanea presenti sul territorio italiano : 
“Con l’approvazione della legge i Cpt la smetteranno di essere un buco nero della democrazia perché finalmente saranno aperti, oltre che ai parlamentari, anche ai giornalisti”.

PESI MEDIA: peccato che il Cervello Permanentemente Tossico di Ferrero non sia un buco nero, almeno non ne uscirebbero più simili pensieri.





Fassino e il pallottoliere del Comunismo

11 04 2007

PIERO FASSINO, segretario dei DS, continua a fare i conti con la storia del Comunismo: 
“I conti con la storia vanno fatti sempre con coerenza. Noi li abbiamo fatti e proprio per questo a fine giugno sarò a San Pietroburgo per rendere omaggio agli italiani vittime dei gulag staliniani”.

PESI MEDIA: Fassino dovrebbe imprestare il suo moderno pallottoliere a chi sfrutta ancora i simboli del comunismo per moltiplicare i voti alle elezioni.

Vota questo post in OkNotizie:
oknotizie_logo.gif





Rifondazione Comunista e la composita sacralità di falce e martello

1 04 2007

PINO CIANO, dirigente calabrese di Rifondazione Comunista, sul dibattito di un eventuale scioglimento di Rifondazione a favore di una nuova creatura della sinistra: 
“Facciamo pure la sinistra alternativa, anche con Boselli, mica mi danno fastidio i socialisti… Però alla falce e martello non rinuncio mai, semmai potremmo pensare a un simbolo composito”.

PESI MEDIA: sì, un garofano che avviluppa un martello che piega una falce che taglia un garofano che avviluppa un martello etc.

P.s.: a quanto pare questo partito esiste già…

Vota questo post in OKNOTIZIE





Il neo ex-dirigente di Rifondazione Comunista che si oppone ai Dico

16 03 2007

MASSIMO COLOMBO, fino a ieri dirigente di Rifondazione Comunista, dimessosi dal partito a causa della sua contrarietà ai Dico, che non approva e che non vuole votare: Sono preoccupato dall’ondata di anticlericalismo che sta montando nel Paese. Nel mio partito certo, ma in tutti i settori della società. In tanti film, libri, dichiarazioni di intellettuali. I cattolici vengono visti come fondamentalisti, antiquati, pericolosi“.

PESI MEDIA:  i cattolici dovranno essere sempre più guardinghi quando si inginocchieranno per pregare, una falce potrebbe decapitarli. E stiano attenti anche a quando tenderanno le mani al cielo, un martello potrebbe inchiodarli alle pareti.





Il comunista Rizzo, gli americani e il nazismo

5 03 2007

MARCO RIZZO, eurodeputato del PDCI, dopo l’attentato su una strada afghana tra Jalalabad e il confine pachistano contro un convoglio di marines di un kamikaze alla guida di un minibus imbottito di esplosivo, a cui è seguita una lunga sparatoria causata dalle raffiche di kalashnikov sparate dagli attaccanti mescolati alla folla, con il sanguinoso bilancio di 16 civili uccisi e 34 feriti: “Gli americani a Jalalabad fanno rappresaglia come i nazisti”.

PESI MEDIA:  dopo tale affermazione Marco Rizzo per rappresaglia andrebbe messo spalle al muro e “fucilato” a suon di cavoletti di Bruxelles.