Beppe Grillo e le lacrime di coccodrillo

18 02 2007

MAURIZIO COSTANZO, sul presunto ostracismo delle televisioni verso Beppe Grillo: “Grillo è tra le persone più intelligenti che io conosca e non è vero che nessuno lo invita in tv: personalmente ci ho provato per oltre un anno e mezzo, ma non ha mai voluto partecipare ad una mia trasmissione”.

PESI MEDIA:  la testa riccioluta del Grillo sa perfettamente che a fare il comico in tv si guadagna molto meno che a piangere lacrime di coccodrillo nei palazzetti dello sport.

Annunci