La senatrice Binetti e la devianza omosessuale

5 03 2007

vladimir_luxuria.jpgPAOLA BINETTI, senatrice teodem della Margherita, in merito al tema della omosessualità: “L’omosessualità è una devianza della personalità, un comportamento molto diverso dalla norma iscritta in un codice morfologico, genetico, endocrinologico e caratteriologico”.

PESI MEDIA:  in effetti Vladimir Luxuria morfologicamente ha un nasone da pugile e mascella alla Ridge. Geneticamente ha tutti i cromosomi al loro posto nelle mutande. Endocrinologicamente emette sudore da vero macho. Caratteriologicalmente s’incazza come un qualunque scaricatore di porto.
La devianza della personalità è evidente dal fatto che è alleato politico della Binetti.
Ora ne siamo certi, per il codice Binetti Vladimir è un vero omosessuale.

Annunci




Ahmadinejad, il nucleare e le ferrovie

26 02 2007

MAHMUD AHMADINEJAD, presidente dell’Iran, sul programma di proliferazione nucleare: “Il programma nucleare è una locomotiva senza freni, impossibile da fermare”.

PESI MEDIA:  per fermarla basterebbero le ferrovie italiane, il deragliamento è assicurato.





Diliberto, Silvio lo schifoso e la televisione

15 02 2007

OLIVIERO DILIBERTO, segretario del Pdci, durante il convegno sul revisionismo organizzato dal Pdci stesso: “Io non ho nulla a che vedere con Berlusconi e voglio farlo capire bene. Bisogna far vedere in tutti i modi che ci fa schifo. Va fatto soprattutto in tv, perché è l’occasione per parlare alle masse”.

PESI MEDIA:  prontamente la direzione di Tele Kabul ha proposto a Oliviero la conduzione di un nuovo format, “C’è bomba per te”, dove postini col passamontagna recapitano buste esplosive a schifosi destinatari che quasi mai poi riescono a presenziare in studio.





Francesco Caruso il pacifinto

6 02 2007

FRANCESCO CARUSO, deputato di Rifondazione Comunista nonché leader dei no-global napoletani, in merito alla morte del poliziotto Raciti durante gli scontri di Catania: “La morte di un agente vale come quella di un ultrà. La polizia è poco addestrata, sa solo manganellare nel mucchio”.

PESI MEDIA:  la presenza di Caruso in parlamento al contrario non vale nulla e tale no-global pacifinto meriterebbe tante sonore sculacciate sul sedere, date col manganello pesante ovviamente. Così si addestra all’educazione civica.





Scalzone ci insegna a sparare

5 02 2007

ORESTE SCALZONE, ex leader di Potere Operaio, incassata la prescrizione dopo 25 anni di latitanza in Francia gira l’Italia in camper e di nuovo in prima linea, attaccando anche le vittime del terrorismo: fanno carriera politica con il dolore.

PESI MEDIA:  alcuni ex compagni di Scalzone al contrario si fanno beffa del dolore che hanno causato. Che Scalzone porti in gita sul camper D’Elia ad esempio, potrebbero trastullarsi nello sparare… cazzate. Sì perché i proiettili veri hanno già centrato i loro bersagli.





Mezzaluna e martello

2 02 2007

ABU IMAD, imam della moschea di viale Jenner a Milano già coinvolto in numerose inchieste anti terrorismo, pizzicato da microfoni nascosti di due 2 giornalisti in incognito di Sky TG24: noi stiamo combattendo una guerra nella roccaforte della Lega. Siamo sotto attacco da parte della Lega e siamo in trincea. Gli italiani sono però comprensivi soprattutto con questo governo che è meglio di quello di destra di prima. Nelle regioni dove la sinistra è forte come in Emilia e in Liguria noi stiamo meglio ma purtroppo in Lombardia la sinistra è meno forte.

PESI MEDIA:  una volta in Emilia e Liguria il martello faceva pendant con la falce rossa, ma con le nuove tendenze pare preferire l’accostamento alla mezzaluna verde. Verde islam s’intende, non certo la mezzaluna leghista che Calderoli usa in cucina per triturare il prezzemolo.





Dovrete passare sul mio corpo

24 01 2007

FRANCESCO CARUSO, deputato di Rifondazione Comunista ed ex leader dei disobbedienti, sull’ampliamento della base militare di Vicenza: se vogliono allargare la base Usa di Vicenza dovranno passare sui nostri corpi.

PESI MEDIA:  il governo Prodi ha aperto le iscrizioni per arruolare volontari. Si stanno già formando lunghe code fuori da Montecitorio, avvistati anche diversi elettori moderati del centrosinistra armati di pesanti scarponi chiodati.