Il governo Prodi, la sinistra e Re Mida

23 02 2007

GIUSEPPE BORTOLUSSI, assessore nella giunta veneziana di Massimo Cacciari e leader degli artigiani di Mestre, sulla crisi del governo Prodi: “Questo governo non ha capito l’imprenditoria diffusa che crea ricchezza, la distribuisce, consuma, dà lavoro. I ceti medi produttivi, che sono la spina dorsale del Paese, hanno davanti una sinistra massimalista che divide i buoni (chi timbra il cartellino) dai cattivi che non battono gli scontrini. Il certificato di morte dell’esecutivo è prematuro, ma è inutile negare che queste categorie non vedono l’ora che il governo cambi. Non perché è di sinistra, ma perché non li capisce e penalizza chi crea ricchezza”.

PESI MEDIA:  i politici di sinistra sono come Re Mida: tutto quello che toccano diventa “loro”.

Annunci