Prodi, la Svizzera e i sogni

6 03 2007

ROMANO PRODI, presidente del Consiglio, rivela un suo sogno recondito: “La Svizzera nella Unione Europea? E’ un mio sogno, sin da quando ero presidente della Commissione Europea. Ma c’è ancora tempo”.

PESI MEDIA:  Prodi è affascinato dall’Emmenthal svizzero. Di buchi se ne intende

Annunci

Azioni

Information

5 responses

6 03 2007
monica

…e come al solito Egli non sa.
Non sa che alla Svizzera della UE non gli può fregare di meno

6 03 2007
Massimo

E soprattutto Prodi NON E’ il sogno della Svizzera, ma l’incubo vicino … 😀

6 03 2007
Luca

Pesimedia, commento perfetto.. 😀

Potremmo ricordargli che se le sue aspirazioni sono di gestire ancora la Commissione Europea è ben libero di tornare là a di lasciarci in pace… Cercheremmo di farcene una ragione..

Buona serata.
Luca.

6 03 2007
jetset

Io in Svizzera ci lavoro da un pezzo per affari e ti posso assicurare che gli svizzeri non hanno la benché minima intenzione di entrare in Europa. In Svizzera c’é stato un referendum nel 2001 a tal proposito: ebbene, nei cantoni francesi il NO è stato del 58% circa, in quelli tedesco ed italiano invece c’é stato il plebiscito. Alla fine la percentuale dei NO è stata dei quasi il 77%, decimo di più decimo di meno.

Sai perché Prodi vorrebbe la Svizzera in Europa? Te lo spiego: per potersi permettere ciò che prospetta di fare con le banche italiane di stanza all’estero, ovvero spiare i conti degli italiani all’estero.

Infatti sembra che Prodi abbia intenzione di costringere le banche italiane con filiali all’estero a dare il rendiconto dei propri correntisti allo stato, nonché delle loro situazioni patrimoniali.

Questo ovviamente, se posto in essere, determinerebbe una fuga di massa dalle filiali degli istituti di credito italiani a favore di quelli locali, in questo caso svizzeri. Pertanto, non potendo ovviamente inseguire capitali immessi in banche elevetiche (o filali straniere in Svizzera), Romano desidererebbe fare ciò che Maometto fece con la montagna: portare sotto la giurisdizione europea gli istituti di credito presenti in suolo svizzero.

Inutile dire che Romano sogna parecchio e lavora pure assai di fantasia, visto che la Svizzera non da molto ha cambiato la sua costituzione AGGANCIANDO AD ESSA le normative sul segreto bancario. Lo stato elvetico, insomma, non protegge i capitali con una legge ma addirittura com la costituzione.

http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=324967&chId=14&artType=News&back=0

A tal proposito la Svizzera, paese civilissimo che a differenza da noi non prende in casa cani e porci, che possiede un governo il quale fa gli interessi del paese e soprattutto che sbatte la porta in faccia alla demenziale costituzione europea, non ne vuol sapere di farsi fare le scarpe dai debosciati europei e quindi rimanda il sogno di Mortadella direttamente al mittente.

Quella sì che è civiltà.

7 03 2007
Pesimedia

Non lo si dica troppo in giro, ma il vero sogno di Prodi è vedere Visco travestito da Arsenio Lupin frugare nei conti svizzeri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: