Beppe Grillo e le lacrime di coccodrillo

18 02 2007

MAURIZIO COSTANZO, sul presunto ostracismo delle televisioni verso Beppe Grillo: “Grillo è tra le persone più intelligenti che io conosca e non è vero che nessuno lo invita in tv: personalmente ci ho provato per oltre un anno e mezzo, ma non ha mai voluto partecipare ad una mia trasmissione”.

PESI MEDIA:  la testa riccioluta del Grillo sa perfettamente che a fare il comico in tv si guadagna molto meno che a piangere lacrime di coccodrillo nei palazzetti dello sport.

Annunci

Azioni

Information

10 responses

18 02 2007
Elly

Confermo… i biglietti costano. Ma non dirlo a nessuno o si scopre il trucco di Grillo.

19 02 2007
Massimo

Mi ricordo Grillo nel 1988: faceva ridere.
Lo rividi dieci anni dopo: soldi buttati via.
Come tutti gli attori e cantanti che non hanno più nulla da dire professionalmente, si butta nella demagogia parolaia.

19 02 2007
Pesi Media

Di recente le lacrime di coccodrillo sono state cosparse anche sugli adoranti lettori del suo blog, ai quali il vate ha elemosinato euro sonanti per acquistare una pagina di un noto quotidiano nazionale per attaccare la Telecom.
Si vede che i biglietti degli spettacoli non costano abbastanza.

19 02 2007
humberthumbert

maledetto bastardo d’un grillo populista. e io mi chiedo: a quando sindaco di genova?

19 02 2007
Pesi Media

Perché limitarsi a Genova? Ormai Grillo è il “conducator” di tutti i bloggers farlocchi dell’Italia. E la sete di conquista sta mirando anche oltreconfine, tipo nel Canton Ticino.

26 02 2007
salvatore testa

i motori che muovono il mondo sono due,uno è l’amore, l’altro è l’invidia.
L’amore fà costruire,l’invidia spinge a distruggere;
M.costanzo è un grande talento,e pur stimandolo tanto,esamino sempre con
cautela il suo giudizio sugli altri;avendolo seguito molto,l’ho visto trattare
male persone delicate e geniali come Luciano De Crescenzo o la modella
Cartika che è la più candida delle persone.
e questo riguarda Maurizio,ma tutte queste cacchette che si schierano
contro grillo,come tutte le persone mediocri e cattive rientrano in un quadro
psicologico ben noto :il”fallito realizzato”.
..è di buona cultura,spesso laureato e figlio di(papà)intellettualucci;
nell’intero corso della sua vita non vedrà mai ad es.che una laurea
consiste nell’aver letto 30-60 libri e serve per trovare lavoro,non
per esibirla come fosse un talento,perchè fate solo ridere.
Il fallito realizzato,non ride con totò,non conosce la musica più alta,che è
quella di Bach,K.Jarret,J.zawinul ecc.,non gioca con i bambini,non è
sensibile a nessuna forma d’arte.Perchè chi è in sintonia con la bellezza
dell’arte e della natura,è per forza in sintonia con la verità.
Io non sono iscritto al blog di grillo,ma se c’è una cosa che mi fa schifo
è il figlio di papà,invidioso e inetto che scende in campo per distruggere
i talenti.
Riguardo poi a quel pensiero secondo cui ”quello è comico faccia il comico”
asini,un buon comico è uno che vede più distintamente di tutti la natura
delle azioni umane,specie se umani ricchi.inoltre un buon comico
conosce tutti gli ”stati dell’essere”Re,barbone,umiliato,e mattatore,e questo
gli da’la saggezza e l’equilibrio.Care cacchette che insultate i grilli.

27 02 2007
Pesi Media

Caro Salvatore, per quanto mi riguarda non sono figlio di intellettuali né di miliardari, sono laureato (in ingegneria per la cronaca) ma non esibisco l’attestato di laurea neanche in casa mia (è arrotolato in un contenitore chiuso in un cassetto), non ho aspirazioni da blog-star, amo e rispetto le persone talentuose da cui cerco di imparare (ergo l’invidia non mi appartiene), non ho l’abitudine di offendere il prossimo (anche quando la pensa diversamente da me).
Per quanto ti riguarda, dai l’idea di essere un fanatico saputello piuttosto rancoroso e pure maleducato.
Per quanto riguarda Grillo (che non è Dio e neanche gli si avvicina) confermo il mio pensiero (mio e solo mio), cioè che quando faceva il comico seriamente dimostrava di avere un certo talento, ora che si prende troppo sul serio invece è solo una mezza figura che sbarca il lunario raccontando favole di bassa lega a persone fanatiche e credulone come te.

p.s.: la prossima volta che dovesse capitarti di commentare i post del mio blog utilizza un linguaggio meno offensivo, visto che qui sei l’ospite e non il padrone di casa. Grazie.

6 10 2007
Luca L'Abbate

Ma…parlare dei contenuti mai ?
Mi piacerebbe parlare di cio’ che dice Grillo.
Si basa su dati falsi ? Inventa favole ?
Piu’ che da laurea mi sembrano dibattiti da scuola elementare in cui si parla senza mai entrare nei contenuti.
Siamo tutti bravi a dire “Grillo e’ un poveretto” o “Grillo e’ un Dio”, ma criticarlo o elogiarlo per qualcosa che si avvicini a un contenuto…forse non basta la laurea…ci vuole la cultura…

22 04 2008
giosby

Ho scritto un racconto sul mio percorso nel meetup di Beppe Grillo, un’esperienza che mi ha lasciato molto perplesso, che mi ha molto cambiato, che mi ha permesso di evidenziare una realtà a me del tutto sconosciuta, dove ho scoperto che inganno e menzogna regnano nella nostra società al di sopra dell’immaginabile.

Censure, manipolazioni, sotterfugi e lati oscuri nel mondo inquieto ed inquietante di Beppe Grillo …

http://mondogrillo.net/meetup/la-ragnatela-del-grillo/

20 06 2008
Christian Corda

Poiche’ l’oggetto del contendere è un certo comicante di bassa lega, ecco il mio pensiero in proposito: Beppe Grillo mi fa vomitare e mi crea un fortissimo senso di disgusto e ribrezzo.
Grillo parla di spreco dell’energia: peccato che ad un controllo fatto dall’allora presidente dell’Enel, Testa (dichiarazione su Sette del Corriere della Sera) risultasse che una sua villa miliardaria consumasse più energia di un paese di 10000 abitanti…
Grillo parla anche di ambientalismo, peccato che una volta sia stato multato su un suo yacht miliardario perchè inquinava più di una petroliera….
Grillo ha sempre detto che chi è stato condannato in via definitiva non dovrebbe far politica, peccato che lui sia condannato in via definitiva per omicidio…
A me c’è solo un tipo di persona che disgusta di più di uno spregiudicato pregiudicato, flaccido moralista dal portafoglio gonfio e dalla voce sguaiata, e cioè uno spregiudicato pregiudicato, flaccido moralista dal portafoglio gonfio e dalla voce sguaiata che predica bene e razzola male come Beppe Grillo…
Cordiali saluti, Christian Corda, Precario della Ricerca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: